Nidi d'infanzia comunali

Cosa sono i nidi?
Il nido d’infanzia è un servizio educativo per bambini tra i 3 e i 36 mesi, finalizzato al loro benessere e alla loro crescita armonica. Essi infatti trovano al nido un contesto accogliente che stimola la loro formazione e le famiglie beneficiano di un supporto alla loro fondamentale funzione genitoriale.
Il Comune di Trieste gestisce in forma diretta 17 servizi 0/3, tra cui alcuni spazi gioco e 2  sezioni primavera.
Nel 2010 è stata garantita dalle strutture comunali - in linea con la carta europea di Lisbona – l’accoglimento al nido quasi del 40 % delle richieste.
I servizi per la prima infanzia del Comune di Trieste sono regolati da normative e regolamenti emanati dalla Regione Friuli Venezia - Giulia

 

Il primo passo
I bambini che iniziano a frequentare il nido d’infanzia vivono necessariamente un distacco dai genitori e dall’ambiente familiare che può essere delicato e che quindi dovrà essere graduale. Per garantire questa gradualità esiste il cosiddetto ambientamento: un periodo di tempo nel quale vengono adottati una serie di accorgimenti organizzativi ed emotivi per consentire ai bambini e ai genitori di affrontare serenamente l’abitudine e il piacere al nuovo ambiente. I bambini e gli adulti vengono accompagnati dal personale del nido - appositamente formato -  in questo delicato momento di passaggio e crescita.
L’età minima per accedere ai nidi varia a seconda delle strutture: in alcune è possibile accogliere bambini dai 3 mesi, in altre dai 12 mesi o 24 mesi.

Chi c’è al nido?
Oltre al bambino e alla sua famiglia, sono in molti a “fare il nido”:
-    gli educatori, che curano il progetto educativo in un clima di calda accoglienza e nel rispetto dei tempi di sviluppo dei bambini
-    il personale d’appoggio, che accoglie i bambini e li segue nelle attività di routine e di pulizia, curando gli oggetti e gli ambienti della scuola
-    il coordinatore pedagogico che svolge una funzione di raccordo tra l’aspetto organizzativo, la gestione del personale, la verifica del progetto educativo, la relazione con le famiglie, il territorio e l’amministrazione comunale.

Orari e fasce di frequenza
Il nido è aperto dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 17.30.
L’orario di permanenza al nido è flessibile e viene concordato con la famiglia.
E’ possibile scegliere una delle 3 fasce orarie di frequenza giornaliera:
a.    fino alle ore 13
b.    fino alle ore 16
c.    fino alle ore 17.30

Giornata tipo al nido
Solitamente la giornata tipo viene così articolata:
7.30 - 9.00 entrata: inizia la giornata, i bambini salutano i genitori, ritrovano i compagni di gioco e gli educatori pronti ad accoglierli e a coccolarli
9.00 - 9.30: colazione
9.30 - 11.00: giochi, laboratori, attività di vario tipo, strutturata e non
11.00 - 11.30: è il momento della preparazione al pranzo e della cura e dell’igiene personale
11.30 - 12.30: pranzo
12.30 - 13.00: igiene personale e preparazione al sonno
13.00 - 14.30: coccole e sonno
14.30 - 15.00: risveglio e igiene personale
15.00 - 15.30: merenda
15.30 - 17.30: gioco, arrivo dei genitori ed uscita.

Mangiare al nido [vai al procedimento]

Calendario scolastico
Il nido d’infanzia segue il calendario scolastico regionale come gli altri servizi educativi e la scuola

Costo
Il costo del nido è collegato al reddito del nucleo familiare del bambino. vai al procedimento

 

Sezioni con lingua di insegnamento slovena